Seleziona una pagina
Slovacchia

Legislazione Nazionale sulla donazione di organi

Riferimenti delle leggi principali

Nella Repubblica slovacca, le condizioni di donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule sono regolate dalla Raccolta di leggi n. 317/2016 (leggi sui trapianti).

Modalità di consenso o dissenso alla donazione e organi donabili

Il donatore di organi può essere vivo o morto. Secondo rigorose condizioni legislative, i donatori viventi possono donare un rene, parte del fegato o parte dei polmoni.

Un donatore morto può salvare o migliorare significativamente la qualità della vita di un massimo di sette pazienti donando organi.

Il principio che si applica nella Repubblica slovacca è il consenso presunto: ciò significa che tutti i cittadini slovacchi sono potenziali donatori di organi dopo la morte – in caso di rifiuto è necessario segnalarlo.

La condizione per avviare il processo di prelievo di organi è la perdita completa e irreversibile di tutte le funzioni cerebrali del potenziale donatore (morte cerebrale), perciò quando non è più possibile per il paziente ripristinare le sue funzioni vitali.

Normativa in materia di trapianti di organi umani

cuore

Organizzazioni e contatti

Logo BMSGPK
Logo Goeg